Archive for the ‘Rock’ category

Black Ice – AC\DC

11 gennaio 2009

blackice

  1. “Rock’n’roll train”
  2. “Skies on fire”
  3. “Big Jack”
  4. “Anything goes”
  5. “War machine”
  6. “Smash n grab”
  7. “Spoilin’ for a fight”
  8. ” Wheels”
  9. “Decibel”
  10. “Stormy May day”
  11. “She likes rock’n’roll”
  12. ” Money made”
  13. “Rock’n’roll dream”
  14. “Rocking all the way”
  15. “Black ice”

(altro…)

Annunci

Secret Mommy – Plays (2007)

12 dicembre 2008

secret-mommy-plays-2007

Prendete un giornale.
Prendete un paio di forbici.
Scegliete nel giornale un articolo che abbia la lunghezza che voi desiderate dare alla vostra poesia.
Ritagliate l’articolo.
Tagliate ancora con cura ogni parola che forma tale articolo e mettete tutte le parole in un sacchetto.
Agitate dolcemente.
Tirate fuori le parole una dopo l’altra, disponendole nell’ordine con cui le estrarrete.
Copiatele coscienziosamente.
La poesia vi rassomiglierà.
Ed eccovi diventato uno scrittore infinitamente originale e fornito di una sensibilità incantevole, benché, s’intende, incompresa dalla gente volgare.

(Tristan Tzara, Per fare una poesia dadaista, 1918)

Plays è il terzo lavoro che il canadese Andy Dixton ha prodotto sotto il nome di Secret Mommy, un disco affascinante, nei modi della composizione quanto nel risultato finale. (altro…)

Absenthia + Hypnotheticall – Live @ Theater (29/11/2008 @ “Barchessa” – Oratorio di Dueville)

4 dicembre 2008

  • Live @ Theater 2008

Sabato sera si è svolto uno dei concerti organizzati dallO.S. Music Project (http://www.myspace.com/osmusic_project) presso la “Barchessa”, Oratorio di Dueville (Piazza Monza). Sul palco si sono avvicendati Hypnotheticall e Absenthia in una serata denominata “Live at the Theater 2008“. Interessante, direte? CERTAMENTE, se aggiungo che i prezzi del bar annesso erano senza dubbio “popolari” e che l’INGRESSO ERA GRATUITO!!!
Il sottoscritto c’era e di seguito cercherà di raccontarvi la serata.

(altro…)

Cover Piano & Voce – Lateralus (Tool)

3 dicembre 2008

Non ho potuto resistere alla tentazione di condividere con tutti voi questo video che un amico (nonché testimone di nozze… no, non è mikyjpeg) mi ha segnalato:

(altro…)

Woven Hand live @ Unwound – Padova 30/11/2008

2 dicembre 2008

david-edwards-21

Chi c’era sa cosa ha ascoltato. Chi non c’era si maschera dietro alla frase “si vabbè, ma non sono più i 16 Horsepower!!!”. Si, certo, non c’è più quella band che ha regalato almeno due capolavori di gothic folk (come piace a qualcuno chiamarlo) come Sackclothes’n’Ashes e, soprattutto, Secret South. Non ci sono più loro, ma lui è ancora lui. E David Eugene Edwards, 40 anni, biondo sciamano di un’America ancestrale, oscura e torbida, è pronto a svuotare davanti al suo pubblico tutte le inquietudini della sua anima, attratta parimenti dalle tentazioni e bassezze della vita terrena e le ossequiose spinte religiose che la pervadono. (altro…)

Addio per sempre, Richard Wright

15 settembre 2008

Quando qualche minuto fa, in un forum, ho letto la notizia della dipartirta, dopo lunga e spietata malattia, di Richard, confesso che la commozione mi ha completamente avvolto. Anche le parole per scrivere questo breve epitaffio sono difficili da trovare.
Tutti noi (e con quel “NOI” sto pensando proprio a “QUEI NOI” di Wall of Sound), siamo stati toccati dalla musica dei Pink Floyd, ci siamo dovuti confrontare con i loro album capisaldi, siamo cresciuti insieme con Wish You Were Here, The Wall, Dark Side of the Moon e gli altri capolavori del gruppo inglese. La partenza del tastierista Richard Wright, insieme a Nick Mason uno dei due Floyd “silenziosi”, fuga le ormai pochissime opportunità di reunion dei 4.
Ora non ci resta che rituffarci nelle note, splendide, bellissime, delle sue tastiere, che hanno impreziosito tantissimi classici floydiani.
Vi lascio con la musica della quasi beatlesiana Summer ’68 dall’album Atom Earth Mother, profondamente amato dallo scrivente. La canzone è una di quelle interamente composte da Wright. La sua melodia malinconica non riesce, di nuovo, a trattenermi da un piccolo e flebile singhiozzo di tristezza.
Ciao Richard, ci mancherai. Tanto.

Women’s Song

13 settembre 2008

So che probabilmente, per celebrare il mio ritorno all’attività dopo la pausa matrimoniale, potrei deliziarvi con qualche album misconosciuto o con un ennesimo live di Springsteen ;-). Tuttavia, dato che in questi giorni mi sto occupando di una faccenduola che qualche connessione con la musica ce l’ha, ho avuto la bella idea di sfruttare la presenza dei nostri quattro lettori (nonchè quella degli altri autori) per un piccolo aiuto. Di cosa si tratta? Ebbene, mi interesserebbe avere una playlist (diciamo di una decina di canzoni) di canzoni cantante da una voce femminile (quindi cover comprese). Il genere è sempre il rock-blues, ma accetto anche canzoni soul. Qualche aiutino? Attendo ansioso!