Giornata Europea della Musica – Vicenza 21 giugno 2008

Il neoeletto assessorato alla cultura, al turismo e alle politiche giovnaili del Comune di Vicenza debutta proponendo di animare anche a Vicenza la Giornata Europea della Musica, il giorno del solstizio d’estate, 21 giugno.
L’organizzazione forse è stata affrontata con tempi stretti e un po’ di improvvisazione, ma l’idea pare quella di inaugurare una tradizione… e che tradizione! Date un occhio, se siete anglofoni, allo statuto della Giornata Europea della Musica che ho riportato in calce all’articolo: una lunga storia che apre le porte della cultura musicale europea anche alla nostra piccola città.
Vista la portata dell’iniziativa, le aspettative sono tante… S’è vista ancora poca pubblicità girare e il programma pè ancora in via di definizione, ma vediamo di fare qualcosa per rimediare allora, dando qui visibilità all’evento e aggiornando le informazioni sul programma.
Promossa in collaborazione con la Direzione Civici Musei, con gli assessorati allo Sviluppo economico e alle Attività Sportive, con “Vicenza Live” e sostenuta da AIM, la serata vedrà musei, teatri e negozi aperti, appuntamenti di musica e teatro nelle piazze, nelle chiese, nei palazzi, negli scorci meno frequentati e nei locali del centro storico e della periferia.
Una cinquantina i punti di spettacolo disseminati all’interno della città. Dalle 16 alle 24 non solo il centro storico, ma anche i principali centri di aggregazione periferici e molti locali privati si animeranno di concerti, spettacoli teatrali, letture…

Ecco quanto già previsto in cartellone (teniamoci informati sul sito del Comune di Vicenza).
Gli attori di Theama teatro andranno ad esibirsi a Palazzo Chiericati alle 19 e alle 22 , proponendo i reading “Palladio, un architetto, un uomo” ed “Elogio della cioccolata”. Il teatro sarà di scena in altri spazi del centro storico: nel cortile della casa del Palladio con Davide Dolores (ore 19) che proporrà letture liberamente tratte da Kafka e con Armando Carrara (ore 22), impegnato su testi di Mauro Corona. Nel cortile di palazzo Trissino , alle 21.30, Pino Costalunga presenterà “Luigi Meneghello e dintorni”, una lettura con musica di testi di autori veneti. L’attore e regista vicentino sarà accompagnato al piano da Ian Lawrence Mistrorigo. In sala Stucchi saranno di scena gli allievi del Conservatorio con musiche per pianoforte, mentre il Coro degli Alpini S. Daniele sarà impegnato alle 18.30 nella Chiesa dei SS. Ambrogio e Bellino dove si realizzerà una sorta di gemellaggio ideale con il corpo dei Bersaglieri, oggetto della mostra di pittura “I Bersaglieri sul fronte vicentino” di Galliano Rosset.
La compagnia Astichello sarà attiva nel cortile di Palazzo Bonin Longare (ore 18.30 e 21) con lo spettacolo “A tu per tu con il figlio di Pietro della Gondola”, che ovviamente parlerà – tra il serio e il faceto – di Andrea Palladio e delle sue architetture. Poco distante, in Piazza Castello , nel corso della serata, jazz e arti visive si incontreranno grazie agli interventi musicali del Moretti Quartet e del Thelonious Jazz Trio che faranno da corollario ai graffiti realizzati su apposite superfici dal gruppo “Overspin”, in un happening realizzato in collaborazione con “Vignato arte”. Spostando l’obiettivo in Piazza Duomo ecco le musiche classiche del ‘900 proposte da “Incontro sulla tastiera” ed eseguite da Ambra e Fiona Albek (violino e pianoforte) al Palazzo delle Opere Sociali (ingresso su invito, da ritirarsi a “Vicenza.com” in Piazza dei Signori). Scendendo verso l’altra estremità di Corso Palladio si incontreranno in Piazza delle Erbe il dj set di Dax (dalle 19 alle 24) e, in Piazza Matteotti , nello stesso arco di tempo, le sonorità jazz-rock dei gruppi No More Mr Coffee, Tsutsugamushi Trio e Quote Rosa , gravitanti attorno all’Istituto Musicale Veneto Città di Thiene.
Fitta anche la programmazione dei locali: al Bar Astra di Contrà Barche dj set con musica anni ’50 dalle 18 alle 22, quindi reggae fino alle 24 con gli Anima Karibe. Al Sartea di Viale Verona, spettacolo di musica e cabaret dalle 22 con gli IGI Cleb, mentre all’Osteria ai Monelli di Ponte S. Paolo dj set di musica elettronica con Alain dalle 18.30 alle 21 e, dalle 22, spazio alla bossanova dei Tri Bottle. Rock and roll , dalle 20, all’Heineken Jamming Club di S. Biagio con i Food For Cats; jazz al Rio ’40 di Contrà S. Caterina con i Blue (ore 20.30), infine doppio appuntamento al Bar Borsa di Piazza dei Signori: dalle 19 alle 24 dj set Contermove, quindi acid jazz con i Vertical.
La sezione più propriamente rock dell’evento è curata da VicenzaLive, ecco le loro proposte!
Centro Civico Villa Lattes
18.00 – Planet Bhima
19.30 – Smako Akustiko
Esedra di Campo Marzio
18.00 – 4ever
19.30 – Marco Angelo
21.00 – Bad Black Sheep
22.30 – P.N.R.
Chiesa SS Ambrogio e Bellino
20.30 Coro S. Daniele di Igor Daoconte
Centro Storico (piazzetta davanti Pal Zileri)
19.00 – Chano
20.30 – Gibi Comiati
22.00 – Daion Hillbillies
Piazza Duomo – Caffè Scrigni
21.00 – Akusmata
22.30 – StipsyLips
Palazzo Angaran – Ponte degli Angeli
21.00 – MadMind
22.30 – Bandhit
Parco di Villa Tacchi – S. Pio X
21.00 – Sajanega
22.30 – Hydroponic
Sagrato Chiesa San Gaetano (C.so Palladio)
22.00 – Baon Bande
Sir William Wallace Pub – C.trà Zanella
22.00 – Smako Akustiko
Piazzetta Carmini
22.00 – Balagan

Allegato
EUROPEAN MUSIC DAY
– DECLARATION OF PRINCIPLES –

«La Fête de la Musique», initiated in France in 1982, started to develop in Europe in 1985 with
European Year of Music.
Since 1995, the public and private bodies present have co-organised a European Music Fest,
every 21st June, in order to show their will to foster improved knowledge of the current artistic
realities in their countries, develop exchanges in the musical field between countries in the
European Union and with countries of Greater Europe, through a joint event.
This event takes the form of major local events for each country or in each of the partner
authorities and aims to favour multilateral encounters between European musicians. European
Music Fest aims to reinforce European cooperation with the support of the partners involved,
making cooperation between the partners visible and thereby aims to contribute to the
development of a cultural Europe.
In this spirit, European Music Fest is based on the following principles:
1/ European Music Fest takes place every year on 21st June, the day of the Summer solstice.
2/ European Music Fest is a live music celebration aimed at enhancing the scope and diversity
of musical practices in all the musical genres.
3/ European Music Fest is an appeal to spontaneous and free participation open to individuals
or ensembles (instrumental or singing) and musical institutions to give both amateurs and
professionals the opportunity to express their musical talent.
4/ All concerts are free to the public.
5/ European Music Fest is mainly an outdoor event taking place in streets, squares, public
parks, playgrounds etc. Indoor venues may also be used as long as they respect the rule of free
entry to the public. The European Music Fest is the opportunity to access and open places that
are not traditionally concert venues to the public: museums, hospitals, public buildings…
6/ European Music Fest is an exceptional day for all types of music and public. The coorganisers
undertake to promote musical practice and live music within this framework without
a profit-making goal.
7/ The co-organisers undertake to respect the founding spirit and principles of European Music
Fest as set out in this charter.
*
* *
To conclude, the representatives of public authorities were asked to confirm their institution’s
acceptance of this declaration.
The assembly confirmed its decision taken on 28th February 1997 at its Berlin meeting to base
the permanent office of European Music Fest at the A.D.C.E.P.
Budapest, 1st November 1997

Annunci
Explore posts in the same categories: Concerti, Manifestazioni, profMau, Vicenza e dintorni

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: