LA MUSICA DI NATALE

Intanto, buon anno a tutti. Come la Fenice, risorta dalle proprie ceneri, mi rifaccio vivo solo ora. Ma devo dire che un po’ è stata anche un’assenza forzata visti i capricci del mio pc. Spero che ciò non si ripeta più. Come avrete letto nel post del 24 dicembre e come abbiamo fatto ogni anno fino adesso, anche quest’anno per la vigilia di Natale ci siamo ritrovati in 7 per il solito reciproco scambio natalizio di cd. L’idea è quella di rendere partecipe il destinatario del dono di quella musica che ci ha in qualche modo colpito. L’anno appena passato è stato foriero di nuove (non necessariamente nel senso di “recenti”, come nel mio caso) scoperte musicali e questo nostro consueto incontro una rinnovata occasione di confronto e discussione. Discussione che ufficialmente deve ancora aprirsi e che vorrei inaugurare con questo post, anche se qualcosa è già ufficiosamente trapelato in qualche commento a caldo nei giorni immediatamente successivi. Per farla breve, io ho ricevuto questi 6 album:

1) Jim Weird : Percolator , da Miky

Disco strumentale che mi ha piacevolmente sorpreso. Unisce a melodie eleganti e coinvolgenti un gusto per l’elettronica mai eccessivo. Voto 8/10

2) Arcade Fire: Neon Bible, da Markus

Ho già commentato questo disco dicendo a Marco: “La musica veramente bella l’abbiamo già ascoltata tutta”. In effetti la penso così. Pur non essendo un disco da disprezzare, (anzi), l’ho trovato abbastanza insignificante. Scopiazzatura di certa musica “veramente bella” uscita dalla fine degli anni ’70. Che ci troveranno mai in questi Arcade Fire? Cmq, finchè copiano bella musica e sanno suonare… un 7 glielo do!

3) The Iron Maidens: World’s Only Female Tribute to Iron Maiden, da Flavio

Bello sentire il gentil sesso cantare canzoni come “The number of the beast” o “Two minutes to midnight”. Raro, oltretutto! Piacevole e ben riuscita escursione nel mondo del metal di qualche fanciulla coi controcoglioni! Voto: 8,5.

4) Elderberries: Nothing Ventured Nothing Gained, da profMau

Questo proprio fatica ad andarmi giù. Forse il fatto che lo si possa definire solo “carino”. Bella voce il cantante, ma non mi ha trasmesso niente. La musica è un hard rock vecchio stampo trito e ritrito e qui gli AC/DC si sentono proprio. Ma i tempi di “Highway to Hell” sono irrimediabilmente passati. Appena sufficiente. Voto: 6

5) Gianmaria Testa: Da Questa Parte del Mare, da Fabio

Disco di non facile ascolto, che non mi aveva colpito particolarmente al primo acchito. Invece mi si è rivelato un disco ricco, soprattutto dal punto di vista dei testi (il cui tema è l’emigrazione). L’unica pecca è forse un eccessivo richiamo al Fossati moderno nella voce di Testa e in qualche melodia. Cmq cantautorato di altra classe. Veramente un autore da scoprire. Ce ne fossero….Voto:8,5-9.

6) David Bowie: The Rise and Fall of Ziggy Stardust and the Spiders from Mars, by Azu

Beh, che dire di un piccolo cult del 1972. L’album è conosciutissimo da tutti. Uno dei David Bowie migliori e originali. Peccato che per me fosse un doppione. Ma ringrazio ancora l’Azzura per il suo (insolito, visti i suoi gusti) regalo. Voto. 8,5.

Ho cercato di essere il più sbrigativo possibile, anche perchè, come sapete, non mi piace più di tanto scrivere al pc.
Beh, certi miei limiti si vedono tutti in queste quattro righe: sono, ahimè, inevitabilmente portato ad avere un occhio di riguardo per il passato. Ma da quest’anno mi sono riproposto di cambiare. Certo col vostro aiuto.

Likearock

Annunci
Explore posts in the same categories: likearock, Recensioni, Regali di Natale

4 commenti su “LA MUSICA DI NATALE”

  1. likearock Says:

    Probabilmente son riuscito a sistemare l’inciucio di linearock. Son andato in CATEGORIE e ho modificato il nome. E’ giusto, miky?

  2. mikyjpeg Says:

    Grande, stai facendo passi da gigante, addirittura il primo a postare! MITTTICO!

  3. likearock Says:

    purtroppo ho ancora le e-mail che non mi partono. perciò non posso rispondere.cmq l’impaginazione della rivista è fatta bene e l’idea è bella!

  4. fabiog Says:

    E grande il nostro likearock che finalmente ritorna tra noi…te lo dicevo che Testa meritava un ascolto attento…


I commenti sono chiusi.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: