Ulver -Shadows of the sun (2007)

Ulver - Shadows of the sun

Una Venezia nebbiosa fa da sipario oggi ad un pomeriggio in treno. Primi brividi quando l’aria si fa densa e penetra umida nelle ossa. Quando mare cielo e piovaschi sono una tela unica di noia e strati di stanchezza dentro.
Nelle cuffie strati elettronici di malinconia. Voci di lupi (Ulver in norvegese) lugubri su tonalità oscure. Sfumature di nero su grige ombre…il lato B del sole che di certo non riesci a figurarti nascosto dietro i velluti pesanti di questi tendaggi piovosi. Voci che non possono che essere attutite tra le gocce di pianoforte, spazzate da raffiche di sezioni di archi. Immani processioni bradipiche di sussurri e tappeti sonori filtrati, soffuse atmosfere scure. Strappi di ottoni squillanti ogni tanto a risonare nei vuoti, nei quali nuotano splendide melodie (Like music e Shadows of the sun su tutte).
Dietro tutto ciò un terzetto scandinavo che non ti spieghi come possa aver cominciato la sua carriera in LP nel ‘94 con una trilogia blackmetal; ce lo vedi meglio a creare colonne sonore (Lyckantropen Themes e Svidd Neger) e stralunati album sperimentali (il penultimo Blood Inside). E se ne parla ancora quasi solo in ambiente metallaro… con ottusità oserei dire. Come se solo il metal potesse essere oscuro e cupo nelle tematiche e nelle atmosfere. Qui c’è qualità (stereotipatamente lontana dagli ambiti dark e metal): per dire, le sezioni di archi e ottoni sono suonate da professionisti ospiti, non semplicemente campionate; non ci si fa mancare neppure una citazione colta nella struggente cover di Solitude dei Black Sabbath (da Master of Reality del ’71).
Un album dark, scuro sì ma tutto tranne che banale, anzi raffinatissimo, curato ed equilibrato, più del precedente, troppo spericolato; un buon sottofondo per il grigiore autunnale padano.

Ulver – Shadows of the sun (Jester Records 2007)
01. Eos
02. All the Love
03. Like Music
04. Vigil
05. Shadows of the Sun
06. Let the Children Go
07. Solitude
08. Funebre
09. What Happened ?

3 e 1/2 profMau

Annunci
Explore posts in the same categories: Dischi, Estera, profMau, Recensioni

9 commenti su “Ulver -Shadows of the sun (2007)”

  1. sandy Says:

    mi spiace ma lo trovo noiosetto e faccio proprio fatica ad arrivare alla fine, cosa che con alcuni dei precedenti (Perdition City, Blood Inside e Kveldssanger) non poteva proprio succedere.

  2. markus14 Says:

    Devo ammetterlo: non è assolutamente il mio genere ma trattasi di gran bel disco. Atmosfere autunnali che sono non certo da tutte le stagioni, i lupi che ululano pare averli alle spalle…in alcuni momenti mi rimandano agli Sigur Ros più spettrali.
    Direi sorprendenti.

  3. Lorath Says:

    La trilogia è Black Metal, tanto per cambiare. Occhio. ; )

  4. prof Says:

    Accolgo la precisazione: non amo molto queste etichette cmq…se non si era capito…

  5. prof Says:

    Sandy cara, ho riascoltato i dischi che hai citato..Kveldssanger con gli altri due della trilogia certo è un gran lavoro, però di genere, un po’ pese poi le vocalità quasi da madrigale; quest’ultimo è più originale, trovo; perdition city è dominato da un’elettronica quasi patinata che trovo irritante, Blood Inside è fin troppo sperimentale, spesso se ne perde il filo…Questo Shadows of the sun resta il mio preferito degli Ulver…

  6. sandy Says:

    bo, magari devo proprio assimilarlo meglio, magari novembre aiuterà

  7. Bacco Says:

    Anche David Tibet s’è flashato con questo disco. Nel suo ultimo dispaccio ha infatti
    ammesso di averlo ascoltato 8 volte di fila o_O.
    Io l’ho rivalutato nel tempo e a questo aggiungo un’altro sul genere, che ho visto
    recensito su Rumore Novembre: Wolves In The Throne Room – Two Hunters

    A proposito guardate un po’ qui, un festival incredibile, peccato sia in Olanda (2008):

    http://www.myspace.com/roadburnfestival


  8. […] prezioso. A tratti supera i Tool in perfezione, gli Isis in qualità e varietà, gli Ulver in intensità. Il passo è lento, calcolato suono dopo suono, impantanato nella neve che turbina […]


I commenti sono chiusi.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: