Officina Zoè – Terra

officina_zoe_terra.jpg

Questi primi freddi che spazzano via gli ultimi brandelli d’estate mi chiamano a non perdere altro tempo per riaffondare la memoria nei colori profumi e sapori del mio passaggio agostano per il Salento. Calde serate speziate di sapori forti, ampie spianate brulle e spinose vuote, su tutto un forte vento salmastro porta il profumo di festa, e la testa leggera si lascia andare a ritmi indiavolati; i tamburelli si sentono fin fuori dal paese nel buio, lungo le scogliere battute dalle onde scroscianti. Dalla più piccola sagra alla grande Notte della Taranta un popolo intero racconta ancora la sua vita dura con una gioia incredibile, donne bambini vecchi contadini e operai ballano sfrenati fino a notte fonda al ritmo di una parlata aspra e armonica. La mia settimana in provincia di Lecce sfuma nell’attuale settimana lavorativa e vi si mescola a ringalluzzire lo spirito mentre ascolto Terra dell’Officina Zoè; se volete provare queste sensazioni o farvi venir voglia di fuggire a sud ascoltate questo disco del ’97 di un gruppo storico della musica tradizionale salentina… Emozioni dense e colori sgargianti (fin dalla rappresentativa copertina).

Annunci
Explore posts in the same categories: Dischi, Folk, Italiana, profMau, Recensioni

One Comment su “Officina Zoè – Terra”

  1. Bacco Says:

    Santissimu Paulu delle Tarante! Brafo Prof 🙂


I commenti sono chiusi.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: