Archivio per agosto 2007

Brendan O’Brien must die

28 agosto 2007

Il 27 ottobre uscirà il nuovo album di Springsteen con la E-Street Band, Magic. Pensavo di aspettare fino ad allora per scrivere la recensione ma oggi sono riuscito ad ascoltare il singolo “Radio Nowhere” il quale mi ha portato ad alcune considerazioni. Anzi, una considerazione a cui seguono tutte le altre. Brendan O’Brien. E chi è costui? Per chi non lo sapesse Brendan O’Brien, già produttore dei Pearl Jam è da The Rising anche il produttore di Springsteen. Lavoro oscuro quello del produttore: sta nell’ombra, non si sente eppure condiziona l’intero lavoro. Già cinque anni fa, all’uscita di The Rising avevo sollevato delle perplessità sul risltato del suono utilizzato per l’album ma queste venivano mitigate dal fatto che sembra sia stato proprio O’Brien a dare nuova linfa vitale al Boss. Daltronde il successivo Devil & Dust è stato molto buono, anche se si trattava di un opera completamente differente vista la sua natura acustica e solitaria. Qui si torna al rock ed ecco che tornano i dubbi e la domanda principe: capirà mai quest’uomo che Bruce Springsteen NON E’ i Pearl Jam? (altro…)

L’ISOLA DI SMERALDO

22 agosto 2007

cliffs_of_moher7.jpg

C’è un’Isola in Europa dove i sogni e le leggende sono vivi e dove se chiudi gli occhi puoi sentire distintamente suonare un’arpa, accompagnata da una voce eterea femminile. Il magico canto ti porta il profumo di salsedine e di alghe dell’Oceano e ti costringe dolcemente a naufragare nel verde di praterie e brughiere. La musica è dolce e suadente e nella mente si delineano figure esili, folletti e fate, a spasso sulle spalle di omaccioni dai capelli rossi.

Il canto si fa poi danza: arrivano le donne e le ragazze con i capelli scuri e la pelle bianca come il latte, oppure con i capelli color fieno e gli occhi color del mare. Tutti adesso ballano, e quando hanno sete, un liquido denso, scuro e amarognolo trabocca dalle loro coppe e allieta l’anima. La festa è quasi al culmine e il canto ritorna a raccontarti della terra dell’Ovest, dove ci sono villaggi di uomini dalla scorza dura, vecchi pescatori che ancora ricordano i miti della Galway Bay. (altro…)

Portogallo e Amalia

20 agosto 2007

copia-di-lisbona-2007-286.jpg

Beh che dire? Vi mancavamo? Beh, il blog mancava un po’ anche a me (e spero anche ai miei compagni). Eccoci qui di ritorno dalle ferie e pronti a ripartire nel nostro viaggio continuo di scoperta della musica come contorno di ogni lato della vita, vacanze comprese. La mia esperienza personale mi ha trasportato sulle coste atlantiche di una delle più belle città europee in cui mi sia mai imbattuto: Lisbona. La capitale portoghese ha un fascino incredbile, che mai mi sarei aspettato, una solarità malinconica assolutamente straniante che mi ha fatto vivere giorni davvero belli ed intensi. (altro…)

Sempre meglio dimenticare le mutande piuttosto che la canzone giusta!

1 agosto 2007

In questi giorni i piedi di molti di noi si stanno sollevando dalla terra polverosa. Il sole chiama al viaggio, e l’umore a qualcuno lievita ad altri si contorce.
Io domani sera parto per un lungo viaggio che mi porterà fino al tacco d’Italia, solito stile: poca compagnia ma buona, macchina e tenda, pochi programmi.
Ora, momento cruciale: carico il lettore mp3 da collegare all’autoradio. L’intenzione iniziale di seguire un criterio naufraga presto, mi lascio andare all’istinto e speriamo di non avere rimpianti…
(altro…)